Posts contrassegnato dai tag ‘una canzone per oggi’

!!!ENGLISH!!!

Restiamo in Italia con il nostro giorno 179, alla scoperta di una rockstar 100% made in Italy.

Un curriculum artistico impressionante, che vanta una collaborazione da chitarrista con i Litfiba ed un’altra, in corso da anni, con Ligabue. E come se ciò non bastasse, tra una tournèè e l’altra ha avuto modo di incidere 3 album solisti, senza fermarsi mai.

“Cancellando Ogni Distanza” è un estratto dall’album “Nella Fretta Dimentico” di Federico Poggipollini, 11 tracce piene di rock and roll e qualche sfumatura blues. Un rock molto italiano, le influenze delle band in cui ha militato il chitarrista/cantante sono evidenti, ma non sono determinanti: creare nuovi suoni a partire dalla propria esperienza, l’essenza del musicista.

Via con il video!

CANCELLANDO OGNI DISTANZA – Testo

Se fossero i tuoi occhi
O come sei tu
A farmi stare bene
A farmi stare su
Sarebbe logico, facile, comprensibile
Sarebbe logico, semplice, inevitabile
E invece e il tuoi profumo
Che resta sulle mani
Ed io sento accanto anche quando ti allontani
Invece il tuo profumo
Che resta nell’aria
Che resta sulla pelle
Cancellando ogni distanza
Cancellando ogni distanza
Se fosse la bellezza
O come sei tu
Che quando ti si vede non ti si scorda più
Sarebbe logico, facile, comprensibile
E invece e il tuoi profumo
Che resta sulle mani
Ed io sento accanto anche quando ti allontani
Invece il tuo profumo
Che resta nell’aria
Che resta sulla pelle
Cancellando ogni distanza
Cancellando ogni distanza
Cancellando ogni distanza
Non so se sai che senza te non è lo stesso
Non so se sai che senza te
E invece è il tuo profumo
Che resta sulle mani
Ed io sento accanto anche quando ti allontani
E invece è il tuo profumo
Che resta nell’aria
Che resta sulla pelle
Cancellando ogni distanza
Cancellando ogni distanza
Cancellando ogni distanza
Cancellando ogni distanza
Cancellando ogni distanza

Annunci

!!!ENGLISH!!!

E’ ora di darci una scossa. “Up All Night”, direttamente dal cd “Take It To The Limit” degli Hinder è la canzone che fa al caso nostro.

Gli Hinder si formano nel 2001 in Oklahoma, anche se il loro sound è diretto discendente dell’hard rock e del glam. Ciò ha fatto sì che la band venisse amata od odiata da critica e pubblico: le recensioni sugli album sono sempre contrastanti, ed a quanti sostengano che la band manchi di originalità, si contrappone la fazione per cui gli Hinder sono il gruppo che rifonderà un genere.

Ai posteri l’ardua sentenza. Certo è che la voce di Austin Wrinkler si unisce perfettamente alla musica creata dalla band, sia nelle ballad (ascolto consigliato: Lips of an Angel) che nei pezzi gridati come questo di oggi.

Tutti pronti?? Via con il video!

Up All Night – Testo

Saw a waitress, couldn’t waste it
Opportunity knocks and you take it
Went to my place, gotta get a taste
Couple shots at the bar we were wasted

Now she’s all in, the room is spinning
Probably shouldn’t have shot that Jameson
Here we go again, she’s a perfect 10
Just tell me how it was in the morning

The night’s far from over and I’m far from sober
But she’s looking fine

We’re gonna be up all night, gonna take you for a ride
Yeah, we’re gonna be up all night, get it on till the morning light
Yeah, we’re gonna be up all night doing things a devil might
So far from sober that I’ll have to slam through my hangover

Hey, going all night
Hey

Had my attention when she walked in
Turning heads with a tiny skirt and sexy grin
She’s a proud one, say the more fun
I’ll let you know when the sexy dirty deed is done

The night’s far from over and I’m far from sober
But she’s looking fine

We’re gonna be up all night, gonna take you for a ride
Yeah, we’re gonna be up all night, get it on till the morning light
Yeah, we’re gonna be up all night doing things a devil might
So far from sober that I’ll have to slam through my hangover

Yeah, yeah, yeah, yeah
Oh yeah, up all night
Yeah, yeah, yeah, yeah
Oh yeah, up all night

We’re gonna be up all night, gonna take you for a ride
Hey, we’re gonna be up all night, get it on till the morning light
Hey, we’re gonna be up all night doing things a devil might
So far from sober that I’ll have to slam through my hangover

We’re gonna be up all night, gonna take you for a ride
Yeah, we’re gonna be up all night, get it on till the morning light
Yeah, we’re gonna be up all night doing things a devil might

We’re gonna be up all night, we’re gonna be up all night
We’re gonna be up all night, we’re gonna be up all night
We’re gonna be up all night, all night, all night

!!!ENGLISH!!!

I più informati visitatori del sito forse si ricorderanno di lui in quanto ex-chitarrista degli Evanescence. Ne è passato di tempo dal 2003, quando per motivi di salute dovette interrompere la collaborazione con Amy Lee e la band.

E nel 2009, dopo innumerevoli collaborazioni importanti (Anastacia, Celine Dion, Avril Lavigne…), vede la luce All For This, il primo album solista di Ben Moody. Un disco di rock americano, più sullo stile Daughtry che Evanescence, e forse per questo molto più libero ed espressivo in alcune canzoni, come quella presentata oggi.

“Just Like Everybody” conclude il cd, ed è una canzone su un tema molto trattato e sempre nuovo: la maschera. Come siamo noi, come ci vedono gli altri. Il peso del proprio “ruolo”, da interpretare giorno dopo giorno, che ci fa sentire colpevoli.
E l’ultima frase, quella della consapevolezza: tutti fanno così, fa parte della vita. I cori nela canzone sono di Hana Pestle, giovanissima cantante americana che ha appena lanciato il suo nuovo EP “For The Sky“.

Non è rimasto con le mani in mano nemmeno Ben Moody . Alla carriera solista si è intrecciata la vita di una nuova band, i We Are The Fallen, che finora hanno pubblicato l’album “Tear The World Down” (2010) ed accompagnato gli Him nella loro tournèè americana.

Molti progetti, dunque. In attesa di vedere gli sviluppi che avranno, ascoltiamoci il pezzo di oggi!!

Just Like Everybody – Testo

Well I guess I lied,
I don’t have much in common with the world outside.
No one really knows how much I have to hide.
With that I’m really very ugly deep inside,
I wish I was just like everybody.

Nothing changes, I wish I didn’t have to tell a lie today,
But I know no one could ever love me anyway,
And any good you get from me is just the more I pray.
I wish I was just like everybody.

I, I, I’m so afraid
I, I, I’m so afraid…

Well it seems,
I’m no longer a child and this is not a game.
I see so many suffering,in time to play
But underneath my eyes at least, I’m sick with shame,
I wish I was just like everybody.

So turn away,I wish I could’ve saved you
From the pain I bring.
But there’s no truth behind the pretty songs I sing,
I’m not sure I ever believed, anything.
I wish I was just like everybody.

I, I, I’m so afraid
I, I, I’m so afraid…

Well I guess I lied,
I wear the same old mask,as everyone outside .
And everybody knows about the shame I hide
That I’m really very ugly deep inside.
I’m so, afraid.
I’m so, afraid!
I’m so afraid…

I’m just like everybody.

!!!ENGLISH!!!

Uno dei lati più belli del viaggiare è quello di apprendere cose che altrimenti non si sarebbe mai potuto scoprire. E proprio nella categoria delle “scoperte” rientra la canzone di oggi.

I Fobia, conosciutissimi in Messico con i loro sei album pubblicati dal 1990 al 2006, sono sconosciuti in Europa. Cresciuti con delle collaborazioni importanti nel corso degli anni, dai Caifanes ad Alejandra Guzman, i Fobia continuano a tenere concerti a ripetizione in America Latina. La canzone di oggi è tra i pezzi di maggior successo dell’album del 2005 “Amor Chiquito”.

E’ un album molto particolare, che mette in mezzo sonorità hard rock con musiche molto più pop.

Che fare per sentire la canzone di oggi?? O si va tutti in Messico o … tutti su Onesongfortoday !!!

Veneno Vil – Testo

Dicen que no conocio el amor
dicen que tiene maldito el corazon,
que no tiene salvacion.
Dicen que es una mujer fatal
un paso en falso y te vuelve de cristal…
Como la fuerza de un huracan
y el apetito que tiene cualquier predador animal
Con la ponzoña de un alacran
Con la inocencia de un niño y bajo la mano un puñal
Mira en sus ojos, y juega su juego y veras…

Eres veneno Vil …eres veneno vil….

Dicen que es como una maquina
Nada se escapa de una hembra tan voraz,
dicen que es como una vibora
beso tras beso propaga su maldad
Mira en sus ojos y juega su juego y veras.

Eres veneno Vil … eres veneno vil…

Dicen que no conocio el amor
dicen que tiene maldito el corazon,
que no tiene salvacion.
Dicen que es una mujer fatal
un paso en falso y te vuelve de cristal…
Como la fuerza de un huracan
y el apetito que tiene cualquier predador animal
Una catastrofe natural
tiene los ojos de fuego y corazon de metal
Mira en sus ojos y juega su juego y veras…

Eres veneno vil…. eres veneno vil…
Eres veneno vil
y tu mordida es fatal,
tras ese diente animal,
eres veneno vil, eres veneno vil…
de mordedura fatal
tras tu sonrisa animal.. eres veneno vil….

!!!ENGLISH!!!

Una canzone che racconta una storia. Ma che è anche parte della storia, fino a confondersi con essa. E possiamo aggiungerci un film.

Falling Slowly” è una delle canzoni della soundtrack di “Once“, fil del 2007, dal quale anche un regista creativo ed eccentrico come Spielberg dice di “essere stato ispirato per tutto l’anno”.

Il film narra di musica, amore, ed incontri fortuiti lungo le strade di Dublino di due artisti, che li porta a realizzare un disco insieme.

Che è esattamente ciò che accadde nella vita reale: Glen Hansard, il cantante e chitarrista del gruppo irlandese The Frames cominciò durante le riprese ad uscire con Marketa Irglova. E come nel film, fu un amore impossibile, tanto che dopo due anni diedero l’annuncio della fine della loro storia, da cui scaturì una forte amicizia.

Ma la musica è rimasta: ed ecco a voi la live version di “Falling Slowly” !!

Falling Slowly – Testo

I don’t know you
But I want you
All the more for that
Words fall through me
And always fool me
And I can’t react
And games that never amount
To more than they’re meant
Will play themselves out

Take this sinking boat and point it home
We’ve still got time
Raise your hopeful voice you have a choice
You’ll make it now

Falling slowly, eyes that know me
And I can’t go back
Moods that take me and erase me
And I’m painted black
You have suffered enough
And warred with yourself
It’s time that you won

Take this sinking boat and point it home
We’ve still got time
Raise your hopeful voice you have a choice

You’ve made it now
Falling slowly sing your melody
I’ll sing it loud