Day 21: “Varsavia” – Pierangelo Bertoli. Commented by Andrea Cavaletto

!!!ITALIANO!!!

Dear friends, fortunately Music is not only able to give us emotion, but it is also an effective way to communicate even very strong messages against tyranny, abuse, injustice. Most of Bertoli’s songs are like this. Today I am very pleased to let my dear friend Andrea comment the song I have chosen, because I think that his words say it all about this track. 

“It’s a night in Warsaw and it’s raining heavily”: 19 year-old Grzegorz Przemyk was killed by the Polish police on 13th May 1983 for being the son of a Solidarnosc activist. Pierangelo Bertoli was hit in his heart by this event and wrote one of his most beautiful songs: the track is a mixture of collective rage for the loss and indignation with the Soviet barbarity, in which the capitalistic exploitation had been replaced by an unjust and inhumane system. “Varsavia” is a laic prayer without resignation, violently taking shape on the guitar strings: it is also an accusation towards the high power “using law and violence” and the indifference of the majorities. In front of such a human violence you can not shut yourself off, in the golden prison of your private relations, because Warsaw’s pain is every one’s pain, and happiness in a night like that seems to vanish even to those who are immersed in the 80’s consumer West, worshipping Mammon, and believing in illusions. All you have is music to scream out your rage and your will to work hard, even if an inhumane system has dejected the people’s will to be free. All you have is love for your woman and for mankind, a love that keeps on shining like a lighthouse in the middle of Warsaw’s black night, and gives you the strenght to react and defend your human dignity.

E’ una notte e a Varsavia piove forte
lampi e tuoni che spaccano il cielo
che è più nero del velo che copre la morte
a Varsavia hanno chiuso le porte
dentro casa qualcuno sta piangendo
qualcun’altro vorrebbe far l’amore
come posso tesoro tenerti sul cuore
se stanotte a Varsavia si muore
Hanno ucciso un ragazzo di vent’anni
l’hanno ucciso per rabbia o per paura
perchè aveva negli occhi quell’aria sincera
perchè era una forza futura
sulla piazza ho visto tanti fiori calpestati e dispersi con furore
da chi usa la legge e si serve del bastone
e sugli altri ha pretese di padrone
Da chi usa la legge e si serve del bastone
e sugli altri ha pretese di padrone
Sull’altare c’è una madonna nera ma è la mano del minatore bianco
che ha firmato cambiali alla fede di un mondo
sulla pelle di un popolo già stanco
stanco marcio di chiese e di profeti
da una parte e dall’altra tutti uguali
perchè a stare in trincea sono gli uomini normali
non i capi di Stato o i generali
Perchè a stare in trincea sono gli uomini normali
non i vescovi e neanche i cardinali
Ci han traditi e lo han fatto molte volte con cinismo e determinazione
han portato fratelli e compagni in prigione
e hanno messo un guinzaglio all’illusione
non esiste un popolo padrone
non esiste ancora un popolo vincente
ma soltanto una massa di povera gente
da umiliare e da rendere impotente
Ma soltanto una massa di povera gente
da piegare e da rendere ubbidiente

E per tutti oggi è un giorno brutto troppe code di paglia stan bruciando
troppa rabbia per chi vive ancora sperando
in un mondo che vedi sta crollando
è una notte e a Varsavia piove forte
una pioggia che scende sul dolore
come posso tesoro tenerti sul cuore
se stanotte a Varsavia si muore

Come posso tesoro tenerti sul cuore
se stanotte a Varsavia si muore.

Pierangelo Bertoli‘s official fanclub site

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...