Day 57: “La Follia Della Donna” – Elio e le Storie Tese

Pubblicato: 25 luglio 2011 da yochele in Energetic, italian, Live
Tag:, , , , , , , , , ,

!!!ENGLISH!!!

La band di oggi, suggerita da un lettore che ringrazio per l’idea, è una delle più all’avanguardia del panorama italiano, sia dal punto di vista tecnico che compositivo. Gli EELST rappresentano infatti un fenomeno musicale davvero notevole: nascono e restano nell’ambito demenziale, eppure il loro straordinario talento e la loro ricerca di originalità permettono loro di raggiungere un livello di maturità artistica elevatissimo, come testimoniano le loro innumerevoli collaborazioni. Non a caso si ispirano dichiaratamente al grande Frank Zappa.

La canzone di oggi, egregiamente costruita armonicamente e melodicamente parlando, è contenuta nell’album Cicciput del 2003. Questa è una bella versione live con l’orchestra, tra l’altro Faso alla batteria e Christian Meyer ai “sabot” sono stupendi; ma se ascoltate l’originale, potete divertirvi a trovare le tante citazioni nascoste, come pezzi di chitarra campionati dall’album Wish You Were Here dei Pink Floyd all’inizio del brano, oppure la chitarra acustica di James Taylor (anch’essa campionata) nella strofa del “tatuaggetto”. In più nella strofa dei “pantaloni a coste” si sente uno strumento che si chiama theremin, che è lo strumento elettronico più antico, inventato negli anni 10 del 900, e che si suona avvicinando e allontanando le mani senza toccarlo.

Il testo parla da solo, la parte iniziale è recitata da Nicola Savino; e di certo la persona che ci ha suggerito questa canzone si unirà a me nel dedicarla con affetto profondo a tutte le rappresentanti del gentil sesso!

Lyrics

[Nicola Savino – Parlato] Si chi è? Ah ciao, Rogger. E no, sto a cantà un pezzo dai! E nun te posso fa salì, ve conosco a voi Pink Floyd! Poi ve pijate l’idea mia pe’ fa li dischi vostra eh. Mò te saluto, sta a girà il nastro devo dì scarpe, ciao.
Scarpe, di merda, da donna, che costano milioni all’uomo.
[Nicola Savino Parlato] E pensare che tutto questo lo hanno deciso…
i ricchioni.C’è un cartello di ricchioni
che ha deciso che
l’anno scorso andava il rosso
e quest’anno il blè.
Pantaloni a coste
che costavano al mercato euro 23
oggi li trovi alla boutique
comprati dalle donne ricche.
L’han deciso i ricchioni e io devo accettarlo.La follia della donna
quel bisogno di scarpe
che non vuole sentire ragioni
cosa sono i milioni
quando in cambio ti danno le scarpe.Non hai mai pensato a un tatuaggetto
la tua amica sfoggia un tatuaggetto
corri, corri a farti un tatuaggetto
d’improvviso hai bisogno di un tatuaggetto, un tatuaggetto, un tatuaggetto.
D’un tratto non ti piace più,
che fai? Lo togli, non puoi.
Ne fai un altro più grosso.La follia della donna,
il disagio mentale
di iniettarsi l’inchiostro con gli aghi
sciabattando poi vaghi
per le vie della moda…
In sabot
Annunci
commenti
  1. Magnifica canzone! Loro giocano con la musica come pochi altri! (^^)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...